Print Friendly, PDF & Email

The measure is available in the following languages:

Skopje, 16 settembre 2020


Santità,

Ho avuto un onore speciale di rivolgermi a voi ed esprimere i miei più sinceri auguri per l'inizio del nuovo anno liturgico.

La storia dice che è costantemente necessario conformarsi al tempo e usarlo a beneficio delle persone. Il Patriarcato ecumenico è un esempio di come preservare i valori e allo stesso tempo essere dinamico di fronte alle sfide attuali.

In qualità di Presidente del mio paese, desidero informarla personalmente che come paese negli ultimi tre anni, abbiamo deciso di utilizzare il tempo a nostro vantaggio e di lasciarci alle spalle le divisioni storiche.

Mi rivolgo a voi a nome di molti dei miei concittadini che si identificano come cristiani ortodossi, il cui unico desiderio e bisogno è quello di fare la pace con i loro vicini e andare verso un futuro comune, la convivenza e la vera libertà.

A questo proposito, chiedo a Vostra Santità di accettare la petizione del nostro popolo pio e della nostra Chiesa e di usare il nostro diritto di fare appello, in modo che i nostri cittadini di fede ortodossa abbiano finalmente l'opportunità di essere alla pari con gli altri cristiani ortodossi del mondo.

Vi auguro buona salute in un periodo di grande incertezza nella crisi medica che ha travolto il mondo.

 

Cordiali saluti,
Stevo Pendarovsky

 

Pubblicato: 23.09.2020

 

Documento originale in lingua Macedone